Progetti

Situazioni di grave sfruttamento lavorativo – il punto di vista dei lavoratori stranieri (SELEX II)

Nell'ambito del contratto FRA NET, la ricerca approfondisce le dinamiche di sfruttamento dei lavoratori stranieri

L’obiettivo è quello di fornire alle istituzioni europee e gli stati membri, ogni volta che devono adottare una misura o definire linee di azione per il contrasto allo sfruttamento lavorativo e rendere reale l’accesso alla giustizia per i lavoratori stranieri vittime di sfruttamento lavorativo, una consulenza, mirata e sostanziata dai dati, sui temi dei diritti umani. La Fondazione Giacomo Brodolini è responsabile per la raccolta di dati in Italia e le interviste ai lavoratori stranieri (sia europei che non, inclusi i richiedenti asilo) la cui situazione di sfruttamento sia stata denunciata.

 

Le interviste raccolgono le esperienze personali e vengono condotte sia in focus groups che individualmente sia con lavoratori stranieri sia europei che non specialmente quelli con status migratori di alcune categorie specifiche: distaccati, stagionali, domestici e tutti quelli il cui permesso di soggiorno è vincolato al datore di lavoro; migranti senza documenti, e richiedenti asilo.