Mobilità Solidale : soluzioni innovative per Quarto Oggiaro

Periodo
-
Partner
Acli milanesi
Fondazione Giacomo Brodolini (IT)
Impact Hub
Capofila del progetto
Fondazione Giacomo Brodolini

Il progetto “Mobilità Solidale” prevede la creazione di una Call (a tema innovazione sociale e smart city) che possa concretizzarsi nelle adesioni da parte di soggetti che possano generare soluzioni innovative per poter migliorare la mobilità dei soggetti svantaggiati residenti nella zona di Quarto Oggiaro (Milano).  

 

Gli obiettivi che il progetto ambisce a raggiungere sono moltepliciin primo luogo, ampliare il servizio di trasporto già a disposizione del quartiere, rendendolo economicamente sostenibile, e conseguentemente, migliorare la mobilitò dei soggetti svantaggiai residenti nella zona.  

In secondo luogo, gli enti che partecipano e vincono la call usufruiscono di un servizio di formazione e accelerazione d’impresa a cura di FabriQ, strutturato in due mesi. Dare vita a modelli di business sostenibili e ad impatto sociale si configura così come ulteriore obiettivo che il progetto mira a raggiungere. 

 

Il progetto si articola ina una serie di attività, che prevedono la creazione e lancio di una Call, la raccolta delle candidatura, l’ideazione e implementazione di un percorso di formazione di due mesi e, per l’idea che a fine percorso avrà costituito il modello di business più solido, un percorso di incubazione di sei mesi, con la messa a disposizione della sede di FabriQ per 12 mesi e l’apertura di una linea di credito agevolata.  

 

La sfida posta in essere ha chiesto di presentare una soluzione economicamente sostenibile per garantire l’erogazione dell’attuale servizio di accompagnamento di soggetti svantaggiati che vivono nella zona di Quarto Oggiaro, promosso in connessione con “Welfare di Tutti”, un progetto coordinato dall’Assessorato alle Politiche Sociali, Salute e Diritti del Comune di Milano e finanziato da Fondazione Cariplo a valere sul bando Welfare in Azione. Partner del Comune in zona 8 sono le associazioni Acli Milano, Civitas, Associazione Mitades e Arci Milano, che gestiscono con operatori specializzati lo spazio WeMi Capuana (www.wemi.milano.it) e opportunità di volontariato connesse ai servizi alla persona. 

L’idea di UGO riesce a valorizzare sia l’aspetto economico (ha reso infatti il servizio economicamente sostenibile, riuscendo a contenere i prezzi) sia quello sociale e di creazione di legami comunitari. Il servizio offerto è difatti spiccatamente focalizzato sulla figura dell’accompagnatore che da guidatore sostitutivo diventa anche una compagnia, quindi non solamente legato al servizio di trasporto. I canali di promozione e diffusione del servizio vanno dai più elettronici (app e piattaforme online) ai più pratici (strumenti tradizionali di prenotazione del servizio).