Ridurre il gender gap nella progettazione urbana a Bologna

Periodo
-
Capofila del progetto
OCA GLOBAL

Partner: Institute for Social Research (IRS)

Nell'ambito del progetto finanziato dalla Banca Europea degli Investimenti (BEI) Gender Gap Reduction in Urban Projects in Bologna (Italy), il consorzio formato da OCA Global, Istituto per la Ricerca Sociale (IRS) e Fondazione Giacomo Brodolini S.r.l. SB (FGB S.r.l. SB) supporterà il Comune di Bologna nel processo di miglioramento della comprensione del divario di genere nei servizi esistenti e nelle infrastrutture pubbliche, nonché nello sviluppo di progetti più sensibili alle tematiche di genere.

Questa iniziativa di 10 mesi mira ad assistere il Comune di Bologna nel miglioramento dei sistemi di monitoraggio e rendicontazione esistenti per includere gli impatti legati alle politiche di genere dei servizi urbani e dei progetti infrastrutturali; nell’utilizzo di dati disaggregati di genere, per sviluppare soluzioni più sensibili a progetti specifici; nella creazione di messaggi chiave per la diffusione dei risultati, col fine di assicurare la replicabilità in progetti simili in altre aree geografiche dell'Ue.

I settori interessati contribuiranno anche in modo significativo alla transizione verde della città, contribuendo dunque a rendere questo processo più inclusivo. La città di Bologna, infatti, consapevole che la crisi climatica debba essere affrontata all'interno delle città, ha aderito all'impegno climatico di molte metropoli, puntando a diventare carbon neutral entro il 2040.

Questo incarico ha lo scopo di rendere la transizione verde di Bologna più inclusiva, sviluppando al contempo progetti urbani in linea con gli obiettivi della Strategia europea per la parità di genere 2020-2025: porre fine alla violenza di genere; sfidare gli stereotipi di genere; colmare i divari di genere nel mercato del lavoro; raggiungere una partecipazione paritaria tra i diversi settori dell'economia; affrontare il divario retributivo e pensionistico di genere; colmare il divario assistenziale basato sul genere e raggiungere l'equilibrio fra i sessi nel processo decisionale.

Questo progetto integra anche altri interventi realizzati dalla BEI a Bologna, in particolare quelli nell'ambito del finanziamento del più recente Bologna climate action and urban regeneration framework loan (FL), che è stato firmato nel 2021 e si concentra su cinque settori chiave, alcuni dei quali saranno affrontati durante l'attuale incarico: edifici pubblici, mobilità urbana sostenibile,  riqualificazione energetica dell'illuminazione pubblica, infrastrutture stradali urbane, edilizia sociale e a costi accessibili. Pertanto, l'attuale progetto riesaminerà gli schemi multi settoriali in corso e pianificati nell'ambito di questo FL al fine di identificare possibili sinergie ed evitare la duplicazione di sforzi e risorse.

Il progetto è stato avviato all'inizio di luglio 2022 con l'organizzazione di un kick-off meeting in loco, alla presenza di rappresentanti del Comune di Bologna e della Banca Europea per gli Investimenti.

FGB Srl SB mobilita, all’interno del progetto, un'esperta di comunicazione, responsabile del coordinamento della progettazione della strategia di comunicazione e dei materiali, nonché dell'organizzazione di workshop e del coinvolgimento visivo degli stakeholder, che lavora congiuntamente alla team leader e alle specialiste e agli specialisti di gender and business intelligence.

FGB Srl SB supporta inoltre il consorzio nel monitoraggio del progetto in ambito gestionale, qualitativo, amministrativo e finanziario.