News ed Eventi

Presunzione di innocenza e diritti delle persone imputate: nuovo rapporto FRA

01/04/2021

Il 31 marzo 2021, l’Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali (FRA) ha pubblicato il suo ultimo report comparato relativo all’implementazione in 9 Stati membri della UE – Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Germania, Italia, Lituania, Polonia e Portogallo – del principio della presunzione di innocenza nei procedimenti penali, tutelato dall’Art.48 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione.

Il diritto delle persone imputate di essere considerate innocenti fino a sentenza definitiva è, infatti, un principio cardine del sistema penale, tutelato anche dalla carta costituzionale italiana. Lo studio di FRA – condotto tra il 2019 e il 2020 – si fonda su oltre 120 interviste a magistrati, agenti di polizia e avvocati che forniscono un punto di vista privilegiato sull’applicazione pratica di questo diritto nelle aule di tribunale.

Il report analizza anche il modo in cui la stampa e i media trattano la cronaca giudiziaria e, in particolare, la figura delle persone imputate. Fondazione Giacomo Brodolini – in quanto contractor italiano dell’agenzia – ha curato direttamente la ricerca in Italia, fornendo a FRA l’inquadramento legale del principio della presunzione di innocenza nel nostro ordinamento e intervistando giudici, pubblici ministeri, agenti di polizia e avvocati.  

Leggi il rapporto italiano

Leggi il rapporto comparato